Biografia di Gwyneth Paltrow

Gwyneth Paltrow

Eleganza discreta

Gwyneth Paltrow
Attrice dal fascino discreto e dall'aria sbarazzina, Gwyneth Paltrow è nata il 28 settembre 1972 a Los Angeles, da madre attrice (Blythe Danner) e padre regista (Bruce Paltrow, attivo anche come produttore).
Dopo essersi diplomata a The Spence School di New York, ha il suo esordio cinematografico nel 1991 in "Shout" con John Travolta, anno nel quale ottiene anche la parte di Wendy nel film "Hook" (con Dustin Hoffman e Robin Williams) del regista Steven Spielberg.

Successivamente ha interpretato Ginnie al fianco di James Caan in "Omicidi di provincia", parte con cui si è imposta all'attenzione dei produttori di Hollywood.
Nel 1995 sul set del thriller "Seven" conosce Brad Pitt del quale s'innamora. L'amore fra due personaggi del genere non può non destare la curiosità della stampa di mezzo mondo e infatti il flirt rimbalza dapprima sui tabloid del pianeta per poi fornire materia prima alla disperazione dei fan dell'uno e dell'altra. Tuttavia, malgrado l'intensità della passione che ha caratterizzato la loro storia, dopo due anni la coppia si spezza. Poco male, perché la deliziosa Gwyneth intanto esordisce nel suo primo ruolo da protagonista con il personaggio di "Emma", adattamento cinematografico del romanzo di Jane Austen.

Ormai è sulla cresta dell'onda e le proposte fioccano. Prende parte al remake di "Paradiso perduto", con Robert De Niro ed Ethan Hawke, arrivando poi alla consacrazione con la commedia romantica "Sliding Doors" e con il thriller "Delitto perfetto", al fianco di Michael Douglas.

La filmografia dell'attrice comprende anche "Moonlight & Valentino" con Whoopi Goldberg, Elizabeth Perkins, Kathleen Turner e il rocker Jon Bon Jovi, "Jefferson in Paris" con Nick Nolte, "Malice", con Nicole Kidman.

Nel 1998 la rivista "People" la inserisce nella classifica delle 50 donne più belle del globo. Quello stesso anno con "Shakespeare in Love" vince l'Oscar come miglior attrice protagonista; inoltre ha una relazione sentimentale - tanto chiacchierata quanto brevissima - con il divo Ben Affleck, che la affiancherà nel sentimentale "Bounce".
Nel 1999 è il conturbante oggetto amoroso di Matt Damon nel raffinato "Il talento di Mr. Ripley".

Grazie al padre Bruce - che la dirige in "Duets" (2000) - ha dimostrato di possedere insospettate doti vocali.
Nel 2001 si lega sentimentalmente all'attore Luke Wilson.
E' questo per molti il vero anno rivelazione per la Paltrow: assolutamente intensa e imprevedibile nei bizzarri "The Anniversary Party" e "The Royal Tenenbaums". Ha poi dimostrato grande ironia in uno degli ultimi film "Amore a prima svista", in cui la splendida attrice recita addirittura "truccata" da grassona.

Negli anni successivi interpreta vari ruoli in diversi film tra cui ricordiamo le grandi produzioni di "Iron Man" e "Iron Man 2" (con Robert Downey Jr.).



















Pic
Pic
Pic
Pic
Pic
Pic

FASHION NETWORK

  • Fotomodella
  • Beauty & Health